Il Bosco Giulia Maria Crespi

Il Sindaco di Milano Beppe Sala è stato tra i primi a sottoscrivere il patto di weTree.

 

Al BAM Biblioteca degli Alberi Milano, iO Donna, settimanale femminile del Corriere della Sera diretto da Danda Santini e l’Associazione weTree dedicheranno a Giulia Maria Crespi Mozzoni una foresta circolare, adottando 19 Pinus Nigra: un bosco di città come omaggio a una grande donna e al suo immenso e continuo impegno nella valorizzazione della cultura e dell’ambiente.
 
La Presidente di weTree Ilaria Borletti Buitoni ha dichiarato:
weTree a Milano, dopo il Bosco delle Stem, entra nel cuore della città al BAM con un progetto che vuole sottolineare il fondamentale apporto delle donne, e Giulia Maria Crespi, Fondatrice del FAI, ne è un esempio straordinario, per un nuovo paradigma nel quale l’equilibrio tra natura e umani sia determinante per il benessere della collettività. Siamo felici di questa collaborazione con iO Donna e di questa convergenza che ha portato al progetto comune al BAM. Un esempio di “rete” al femminile per una comune visione di un nuovo Green Deal”.

Dedicato a

  • Giulia Maria Crespi Mozzoni  è un’esponente di quella borghesia lombarda che ha contribuito fin dal dopoguerra a fare di Milano una grande città europea.
    Fino al 1974 con il Corriere della Sera e dopo come azionista importante del gruppo Espresso Repubblica, è stata una  protagonista dell’editoria italiana.
    Nel 1974 fonda con Renato Bazzoni il Fondo Ambiente Italiano per salvaguardare il patrimonio storico e naturalistico del paese sul modello del National Trust inglese e che oggi conta oltre 200mila soci.

    Pioniera dell’agricoltura biologica e della difesa del’ambiente e della terra, il suo nome è iscritto nel Famedio di Milano oltre ai molti riconoscimenti ricevuti in vita. E’ stata con coraggio e determinazione un punto di riferimento per le battaglie contro l’abusivismo, i pesticidi e qualunque azione potesse danneggiare il patrimonio naturalistico italiano.

    Foto © Peppe Lo Pilato 2001

In collaborazione con:

Io Donna

Comitato Promotore

Andrée Ruth Shammah, Direttrice artistica Teatro Franco Parenti

Giovanna Iannantuoni, Rettrice dell’Università di Milano Bicocca

Roberta Cocco, Assessora Trasformazione digitale e Servizi civici Comune di Milano

Anna Maria Tarantola, Presidente della Fondazione Centesimus Annus Pro Pontifice e dell’Associazione Per Milano, già dirigente Banca d’Italia e presidente RAI
Maurizia Iachino Leto di Priolo, Presidente di Fuori Quota